Prestiti per persone protestate

Il sito https://www.contoprotestatiservice.it/ è il punto di riferimento per i soggetti protestati che sono interessati ad aprire un conto corrente e che, a causa della situazione di difficoltà in cui sono coinvolti, non riescono a ottenere la fiducia delle banche. I conti possono essere aperti non solo da privati, ma anche da aziende che hanno alle spalle un protesto, con saldi diversi. In questo modo è possibile prelevare contanti non solo in Italia, ma in qualsiasi altra parte del mondo ci si trovi, e in più effettuare e ricevere bonifici.

Per una persona che ha alle spalle un debito che non è riuscita a saldare ritrovare la quotidianità può essere complicato, dal momento che senza un conto corrente è impossibile svolgere molte azioni che ormai ci sembrano normali e comuni. Attraverso https://www.contoprotestatiservice.it/, chiunque sia protestato può ricevere la pensione e lo stipendio, prendere un’auto a noleggio, prenotare una stanza in albergo, effettuare acquisti in un e-commerce, addebitare i pagamenti a rate, ricaricare il proprio numero di telefono cellulare, addebitare le utente e pagare il canone della tv e i bollettini postali. Pur essendo cattivi pagatori o falliti, si ha a disposizione un conto corrente con tanto di web banking gratuito e carta di debito.

I conti messi a disposizione sono differenti: per una ditta individuale, per esempio, il costo di attivazione è pari a 148 euro prevedendo un saldo massimo di 15mila euro al mese, mentre è di 178 euro se il saldo massimo è di 30mila euro al mese. Con un saldo che non supera i 45mila euro al mese, invece, per aprire il conto è necessario pagare 224 euro, che diventano 330 nel caso in cui il saldo sia compreso tra i 45mila e i 100mila euro al mese. L’Iban può esserre italiano o maltese: per tutti i dettagli a questo proposito è sufficiente consultare il portale.