Trovare lavoro a 50 anni è possibile! È nato after50.it

Trovare lavoro a 50 anni può essere una sfida impegnativa, ma non per questo proibitiva, a condizione che si sia disponibili e interessati ad assumersi le proprie responsabilità. Ciò vuol dire, prima di tutto, ricominciare da sé stessi, ma anche mettersi in discussione. Se si è stati licenziati o comunque ci si trova nella condizione di dover cercare un nuovo impiego, è importante non lasciarsi abbattere ed essere il più possibile pro-attivi, così da essere in grado di proporsi con successo sul mercato.

Se è vero che a volte le aziende possono discriminare gli over 50, è altrettanto vero che rassegnarsi e convincersi di essere ai margini della società è il peggior approccio che si possa adottare per trovare lavoro a 50 anni. Il conflitto tra le generazioni è quasi inevitabile, e diventa ancora più pesante nel momento in cui in gioco c’è la disoccupazione, con il carico di frustrazione che essa può comportare. Vale la pena, in ogni caso, di far valere la propria esperienze e le competenze che sono state accumulate nel corso degli anni. Rispetto a un professionista junior, un senior non solo vanta una maggiore versatilità, visto che è entrato in contatto con varie tipologie di mercato, ma può contare su una rete di relazione e di contatti molto più vasta.

Insomma, se si vuol provare a trovare lavoro a 50 anni è indispensabile avere fiducia in sé stessi: partire già sconfitti non ha senso ed è solo dannoso. L’età può essere un fattore negativo o un fattore positivo, a seconda di come viene sfruttato: bisogna essere bravi nel dimenticare la data di nascita per farsi apprezzare per le proprie doti, per i propri punti di forza e per le proprie capacità. Chiunque è in grado di aumentare il valore di un’azienda, se ha delle particolari abilità che gli permettono di farlo.