Composizione dei liquidi per sigarette elettroniche

Il liquido base per sigaretta elettronica è una soluzione di diversi componenti, naturali e chimici, che viene inserita in una cartuccia/filtro e poi collocata in un dispositivo detto atomizzatore per essere vaporizzata creando l’effetto di una sigaretta tradizionale. In pratica è il “carburante” della sigaretta elettronica.

La trasformazione del liquido in vapore avviene attraverso il riscaldamento di una resistenza collocata all’interno dell’atomizzatore.

L’accensione della resistenza avviene manualmente o automaticamente a seconda del modello di dispositivo elettronico.

Il liquido base è composto dai seguenti elementi: ACQUA, GLICOLE PROPILENICO, GLICERINA, NICOTINA (NON SEMPRE) E AROMI.

I componenti vengono miscelati in quantità differenti per modificare le gradazioni di retrogusto, densità del fumo, resa di fumosità e HIT (o colpo in gola, sensazione di bruciore che si avverte quando il fumo arriva in gola).

 

Acqua H2O

 

Serve per diminuire la densità degli altri componenti presenti nel liquido.

Viene impiegata acqua demineralizzata/distillata per evitare possibili incrostazioni di calcare all’interno dell’atomizzatore.

La percentuale di acqua nel liquido base è intorno al 10% .

 

Il Glicole Propilenico (Propylen Glycole)

 

E’ una sostanza chimica della famiglia degli alcooli.

Viene spesso usata come additivo alimentare e in ambito medico come solvente.

Ha una consistenza liquida, è incolore, il suo sapore è dolciastro, assorbe l’umidità ed è solubile in acqua.

Il suo uso nella sigaretta elettronica è quello di eccipiente allo scopo di rendere più consistente la massa del fumo e come veicolatore di eventuali dosaggi di nicotina.

La percentuale di PG nel liquido base è intorno al 50% (in percentuali maggiori enfatizza l’HIT e diminuisce il vapore).

 

La Glicerina Vegetale (Vegetable Glycerin )

 

La glicerina vegetale è un composto organico ottenuto dalla saponificazione dei trigliceridi, ha una consistenza densa e viscosa ed ha molteplici impieghi in ambito medico soprattutto come eccipiente.

La sua funzione nel liquido base è quella di addensante, per dare corpo e fumosità al vapore.

La percentuale di VG nel liquido base è intorno al 40%, percentuali maggiori determinano l’aumento della fumosità e del retrogusto dolce della base.

 

Libertà di decidere la quantità di nicotina

 

liquidi sigaretta elettronica flavourartLa nicotina non è sempre presente nel liquido base, il suo dosaggio è espresso in milligrammi per millilitri.

L’inserimento della nicotina nel liquido ridurrebbe il senso di “astinenza”, alcuni utilizzatori usano dosi decrescenti di nicotina per disabituarsi al suo consumo in modo graduale.

I dosaggi variano da un minimo di 6mg/ml a un massimo di 18mg/ml.

Più è elevato il dosaggio, maggiore risulterà l’intensità dell’HIT.

 

Gli aromi per sigaretta elettronica

 

Degli aromi esistono moltissime varianti, da quelli dolci, alla frutta (anche esotica), a quelli a base di essenze naturali fino a quelli di miscele di tabacco. Per una lista completa dei migliori aromi, vedi le basi Flavourart.

Possono essere già inseriti nel liquido base o aggiunti successivamente.

La percentuale è solitamente di una goccia ogni millilitro di liquido base ma, in base all’intensità del tipo di aroma, è possibile che sia necessario aumentare il dosaggio anche fino a tre gocce ogni millilitro.

 

Precauzioni all’uso dei liquidi per sigaretta elettronica 

 

Il liquido base per la sigaretta elettronica non dev’essere assolutamente ingerito.

La nicotina viene assorbita dalla pelle facilmente per cui, in caso di manipolazione di liquido contenente nicotina, è raccomandato l’uso di appositi guanti.