La Tuscia oggi cosa offre?

Tuscia: natura e relax in un connubio perfetto.

Un po’ di storia della Tuscia

 

La Tuscia è compresa nel territorio che anticamente apparteneva agli Etruschi.

Facevano parte di questa regione quindi il Lazio settentrionale, l’Umbria e la Toscana.

Questa denominazione territoriale resse fino all’Alto Medioevo.

Oggi il termine Tuscia fa riferimento unicamente alla provincia di Viterbo.

 

Le bellezze naturali della Tuscia oggi

 

Dal punto di vista paesaggistico e naturalistico la Tuscia ha molto da offrire.

Il territorio è incontaminato e vanta la presenza di due laghi di origine vulcanica.

Si tratta del lago di Bolsena e il lago di Vico. In questa zona sono presenti delle aree protette.

La Riserva Naturale del Lamone si trova nel comune di Farnese, al confine con la Toscana e ha un’estensione di 2300 ettari.

Questa riserva è molto selvaggia, è attraversata unicamente da una strada sterrata.

Il bosco che si attraversa è molto fitto e ricco di alberi secolari come querce, faggi e lecci.

Qui è possibile anche avvistare alcuni animali come il raro gatto selvatico o il più presente cinghiale.

Un’altra area protetta da visitare è la Riserva Naturale del lago di Vico.

La sua superficie è di 3200 ettari e comprende il lago di Vico che si estende per 12 chilometri quadrati.

In questa zona sono presenti boschi con alberi d’alto fusto, in particolare faggi secolari che superano i 30 metri d’altezza.

Nella Riserva sono inoltre presenti 170 specie di uccelli.

Per entrambe le Riserve naturali è possibile effettuare visite rivolgendosi a delle guide turistiche.

 

Quali sono i borghi più belli on Tuscia

 

La Tuscia non è solo bellezza paesaggistica, ma anche antichi borghi pittoreschi ricchi di arte e cultura.

Al confine con la Toscana si trova Farnese, un centro divenuto famoso perchè teatro di alcuni avvenimenti storici.

Qui da vedere c’è il Palazzo Farnese, appartenuto all’omonima potente famiglia del Rinascimento.

Un’altra bellissima cittadina è Bolsena, sulle sponde dell’omonimo lago.

Visitare la città durante il periodo pasquale permette di vedere la suggestiva processione del Venerdì Santo.

Da vedere il Castello Monaldeschi, edificato sulla sommità del paese.

Da qui si può ammirare tutta la vallata del lago.

 

Prodotti alimentari e bellezza storica della Tuscia

 

Il centro più importante della Tuscia è Viterbo, che possiede monumenti straordinari.

Il suo centro storico è perfettamente conservato e nonostante molte opere architettoniche siano state edificate in epoche diverse, coesistono all’interno della città in modo armonioso.

Da vedere la basilica di San Francesco e la splendida Fontana Grande, eretta nel 1200. A Soriano nel Cimino si vive in un’atmosfera da sogno.

Questo borgo infatti sorge su di un colle tra i boschi e regala stupendi panorami.

L’edificio più imponente è il Castello Orsini che si staglia sulla sommità del colle.

A Sutri invece si trova un anfiteatro romano tra i più importanti d’Italia. Lo si può visitare tutti i giorni dalle 9 alle 13.

Tarquinia è un’altra cittadina storica della Tuscia, qui infatti ha avuto inizio la dinastia dei re di Roma.

La Tuscia quindi è meta ideale per le vacanze all’insegna del relax, della natura e della voglia di conoscere un territorio ricco di arte, storia, e tradizioni antiche.

Per ulteriori informazioni sul sito MyTuscia puoi trovare ancora tanto altro e scoprire questo meraviglioso luogo.