Di quale materiale scegliere i pavimenti da esterno?

Pavimenti da esterno:optare per la convenienza e l’estetica

Quando si ha bisogno di pavimentare le aree esterne della nostra abitazione oppure di un locale commerciale o di una struttura alberghiera, la scelta non è facile come potrebbe sembrare.

Le soluzioni che l’industria attuale propone sono molto variegate, ma non tutte rispondono a delle caratteristiche imprescindibili che i pavimenti da esterno devono possedere per essere efficienti e nello stesso tempo dal design impeccabile.

Solitamente, tutte le superfici da esterno soddisfano ma in alcuni casi, non possiedono l’impermeabilità, la resistenza agli agenti atmosferici avversi, non sono antiscivolo e non sono inattaccabili a muffe e funghi.
Inoltre, alcune pavimentazioni da esterno pur essendo esteticamente piacevoli, trattengono le sostanze che cadono accidentalmente per terra, con conseguente formazioni di antiestetici aloni che turbano la bellezza delle superfici, poiché rimangono in modo permanente.

Naturalmente, è necessario dirigere le proprie scelte su pavimentazioni pensate e studiate per loggiati, balconi o camminamenti per giardino, che siano armonici con il contesto architettonico circostante , con gli arredi dei giardini ed anche con l’arredamento presente all’interno della residenza o della struttura ricettiva.
Se si tratta di pavimenti da esterno da applicare sui bordi di una piscina, è categorico scegliere superfici antiscivolamento, resistenti alla flessione e che non lascino visibilità di impronte.

NGWOOD, azienda leader nel settore delle pavimentazioni e delle realizzazioni in legno composito, propone alla sua clientela pavimentazioni in WPC, materiale innovativo e dal design incomparabile.

Un materiale innovativo e con numerosi punti di forza

I motivi per cui sceglierlo

Focalizzare la scelta su pavimenti da esterno in WPC non è mai sbagliato perché si tratta di un materiale ecosostenibile per chi ama vivere ‘green’ e che non delude mai, grazie alla sua perfetta combinazione di legno triturato e di un polimero eco-compatibile che conferisce al composto una potente resistenza.

pavimenti-da-esternoI punti di forza del WPC sono davvero numerosi ed indiscutibili, tanto che l’utenza apprezza elevatamente le caratteristiche di doghe, listelli, piastrelle e quadrotti per adottare soluzioni progettuali di grande effetto scenico.

NGWOOD mette in campo un’infinità di soluzioni, tutte molto gradevoli grazie alla posa in opera effettuata con la dovuta maestria, ma soprattutto, di eccellente efficienza, tanto che le realizzazioni vengono richieste anche in zone montane, soggette a temperature gelide che potrebbero rovinare irrimediabilmente qualsiasi altro tipo di pavimentazione.
La medesima cosa vale per le zone marine, infatti, le soluzioni in WPC vengono adottate come passatoie per arrivare sul bagnasciuga o come pavimenti sulle logge dei bar, proprio perché gli elementi sono stabili e resistenti alla corrosione della salsedine marina.

L’effetto finale è sempre impeccabile e in luoghi dove il calpestio è costante e continuo, questo tipo di pavimentazione è l’ideale perché la pulizia è di estrema facilità e occorre solo acqua e uno spazzolone per far tornare a risplendere le superfici come se fossero nuove.

Pavimentazioni da esterno con incredibile facilità di posa

Il WPC ottimo elemento anche in caso di guasti

 

NGWOOD si avvale di squadre di operai specializzati che compiono corsi di aggiornamento per tenersi sempre al corrente delle nuove metodiche di applicazione ed i clienti vengono forniti di servizi di eccezionale competenza.

L’ubicazione della pavimentazione in WPC è davvero facile e i tecnici si avvalgono di cerniere di acciaio inossidabile o di alluminio anodizzato o direttamente ad incastro con sistemi brevettati, per fissare doghe, quadrotti e piastrelle.

In brevissimo tempo, le aree esterne cambieranno aspetto anche perché il pavimento può tranquillamente essere fissato su condutture, tubazioni o quant’altro.
Questo metodo di posa ha i suoi importanti risvolti, poiché se si dovesse verificare un guasto per una perdita d’acqua o qualsiasi altra problematica, non occorre rompere il pavimento ma basta semplicemente rimuovere qualche elemento, identificare il difetto ed aggiustarlo e in poche mosse, tutto ritorna come nuovo.