La qualità dei ripuntatori Pastò Agriculture

ripuntatori

Le macchine agricole Pastò Agriculture

La casa produttrice veneta Pastò Agriculture realizza macchine per l’agricoltura tecnologicamente avanzate ed è presente sul mercato da oltre 50 anni. La sua produzione si basa su due caratteristiche fondamentali: la qualità e la robustezza. Punto di riferimento del settore, l’azienda rappresenta una parte della storia delle macchine agricole, è attualmente sempre ai vertici del successo e certamente sarà sempre all’avanguardia anche nel futuro. L’officina padovana segue ogni fase della produzione delle macchine, dal progetto alla costruzione fino alla vendita, e soddisfa ogni esigenza di funzionalità ed affidabilità della clientela. Tra le numerose macchine di Pastò Agriculture i ripuntatori (o scarificatori) sono importanti per fessurare la terra a profondità variabile, per permettere un adeguato drenaggio idrico, evitando che gli strati inerti e profondi si rimescolino.

L’operazione di ripuntatura

I ripuntatori sono attrezzi per la coltivazione messi a punto in epoca recente. Essi effettuano un taglio verticale nel suolo, di solito a meno di un metro, lasciando inalterato il profilo degli strati. Dopo l’operazione il terreno è apparentemente come prima. L’unica cosa che si nota sono i sottili solchi provocati dal coltello che è penetrato. La terra è stata lavorata in profondità senza toccare lo strato fertile più superficiale. Ne deriva un maggior nutrimento per le colture che saranno impiantate. Quindi è un tipo di lavoro diverso dalla fresatura o dall’aratura, che alterano il profilo della terra mescolando gli strati e portando quelli non fertili in superficie.

Le caratteristiche del ripuntatore

I ripuntatori sono attrezzi portati dal trattore e sono agganciati tramite l’attacco a 3 punti e comandati dal sollevatore idraulico. Sono costituiti da un massiccio telaio a cui sono inseriti gli organi di lavoro, cioè dei coltelli lunghi e larghi, orientati con una leggera inclinazione in avanti, in modo da favorire la penetrazione nella terra soda. Quanto maggiori sono le dimensioni degli organi tanta più potenza dovrà avere il motore del trattore per tagliare il suolo. L’estremità del coltello può avere una forma tale da rendere più facile la penetrazione e smuovere il terreno profondo.

I modelli Pastò Agriculture

I ripuntatori Pastò Agriculture della serie Drenater comprendono la versione DRP-M1 a un dente, con profondità di taglio di 75 cm e una richiesta di potenza del trattore di 80-120 HP. Il modello DRP-P1, sempre a un dente, penetra fino ad 85 cm ed ha bisogno di un motore con potenza di 110-240 HP. Le versioni DRP-P2 e P3 sono dotate di 2 e 3 denti (o ancore) rispettivamente e richiedono un trattore di 160-300 HP di potenza. Gli attrezzi possono essere dotati di accessori come il disco segnatraccia, la coppia di ruote di profondità e la sfera di drenaggio. I ripuntatori prevedono lo scalpello in acciaio ed il coltello è smussato per proteggere il dente.

L’utilizzo della ripuntatura

La ripuntatura può essere utilizzata al posto dell’aratura per un disturbo minore del terreno. È adatta sopratutto a suoli pietrosi, con crostoni e terre derivate da rocce scistose (argilla e limo). Tuttavia rispetto all’aratura l’uso dei ripuntatori ha il difetto di non interrare le erbacce né il concime organico. Il lavoro comunque può essere eseguito anche prima dell’aratura, per facilitare drenaggio ed aerazione in terreni compatti. Successivamente l’aratura può limitarsi a soli 30 cm. La ripuntatura effettuata dopo l’aratura rompe le zolle in superficie, favorisce l’assorbimento dell’acqua e la penetrazione dell’aria.

L’assistenza Pastò Agriculture

Mediante lo specifico reparto ‘Progettazione e Sviluppo’ azienda fornisce alla clientela un rapido ed accurato servizio di assistenza, sia per questioni tecniche che per i pezzi di ricambio. I meccanici ed i progettisti dell’officina veneta effettuano pronti controlli agli attrezzi dando un’esauriente consulenza ed una valida soluzione agli eventuali problemi.